Un rifugiato a casa mia

Abass è rientrato in Italia il 20 dicembre. Al ritorno ci è parso davvero felice di essere tornato a casa a trovare le sorelle Gnara e Adja di 16 e 18 anni. Dal Senegal ci ha inviato un selfie molto bello dei tre fratelli. Il desiderio più grande di Abass era quello di portare un saluto e un fiore sulla tomba di sua madre, venuta a mancare la scorsa estate. Ora ha ripreso il lavoro al Palazzo di Varignana

Moussa sta continuando il corso di italiano e a cercare lavoro. L’augurio che il nuovo anno porti anche a lui una stabilità dal punto di vista del lavoro pare proprio che si avveri nel mese di gennaio 2018. Ne siamo felici.

L’appartamento però resta un anello mancante perché i ragazzi raggiungano una vera autonomia. Per questo ripetiamo la richiesta:

A.A.A. appartamento cercasi in VARIGNANA. I ragazzi continuano ad abitare nella canonica di Vari- gnana, per favorire gli spostamenti, ma questa siste- mazione è provvisoria. Se qualcuno avesse un apparta- mento oppure fosse a conoscenza di un appartamento libero, può gentilmente contattare don Arnaldo, che sarà garante per il contratto d’affitto. GRAZIE!

I commenti sono chiusi