Un rifugiato a casa mia

Moussa ha concluso il suo contratto di lavoro il 31 ottobre. Ci auguriamo che presto nuove porte si aprano per lui che in questi mesi ha sempre dimostrato impegno e precisione nel lavoro. Intanto continuerà con i corsi di italiano, perché la scuola è uno strumento necessario sia per migliorare la conoscenza della lingua italiana sia per garantire una sicurezza maggiore nell’ambito lavorativo.

Abass continua a lavorare ed a prepararsi per il viaggio in Senegal da lui tanto atteso. Abass comincerà a studiare per la patente dal prossimo gennaio, perché nei mesi scorsi, tra l’esame di terza media e la malattia e la perdita della mamma, è stato per lui difficile concentrarsi anche su questo obiettivo. L’appartamento è uno degli anelli mancanti perché i ragazzi raggiungano una vera autonomia, per questo ripetiamo la richiesta:

A.A.A. appartamento cercasi in VARIGNANA. I ragazzi continuano ad abitare nella canonica di Vari- gnana, per favorire gli spostamenti, ma questa si- stemazione è provvisoria. Se qualcuno ha un appar- tamento oppure sa di un appartamento, può gentilmente contattare don Arnaldo.

E per chi volesse fare donazioni per questo progetto, l’IBAN è: IT69L0508036752CC0260647671 intestato alla parrocchia. GRAZIE!

I commenti sono chiusi