Un rifugiato a casa mia

Abass è rientrato in Italia e ha ripreso il lavoro al Palazzo di Varignana.
Moussa sta continuando il corso di italiano e a lavorare alla ILPO in attesa di essere assunto lui pure al Palazzo di Varignana.
L’appartamento resta però un anello mancante perché i ragazzi raggiungano una vera autonomia. Per questo ripetiamo la richiesta:
A.A.A. appartamento cercai in Varignana. I ragazzi continuano ad abitare nella canonica di Varignana per favorire gli spostamenti ma questa sistemazione è provvisoria. Se qualcuno avesse un appartamento oppure fosse a conoscenza di un appartamento libero, può gentilmente contattare Don Arnaldo che sarà garante per il contratto di affitto. GRAZIE !!

I commenti sono chiusi