Ripresa delle celebrazioni delle Messe a seguito delle nuove disposizioni

Queste le indicazioni per la ripresa delle Messe aperte a tutti.

MESSE FESTIVE ( a partire da sabato 23 maggio )
Prefestiva a Osteria Grande ore 18,00 in chiesa
Domenica : ore 9.00 a Gallo all’aperto ( da definire se davanti alla chiesa o nel prato retrostante )
ore 10,00 a Osteria Grande, in chiesa, con possibilità di partecipare stando all’esterno ( con amplificazione esterna )
ore 11,00 a Varignana, all’aperto , nel prato dietro la chiesa
Nota Bene : nel caso di maltempo le messe a Gallo e Varignana NON VERRANNO CELEBRATE

MESSE FERIALI
A Osteria Grande, in chiesa, nei seguenti orari:
Lunedì ore 18,00
Martedì ore 18,00
Mercoledì ore 8,30
Giovedì ore 8,30
Venerdì ore 18,00

Nel Santuario di Poggio Piccolo nei seguenti orari:
Lunedì ore 20,30
Martedì ore 8,00
Mercoledì ore 20,30
Giovedì ore 20,30
Venerdì ore 20,30

Si ricorda che tutti i giorni a Castel San Pietro la messa feriale viene celebrata alle ore 8,30 nella chiesa parrocchiale

Nota Bene : Tutte le messe verranno celebrate secondo le norme di sicurezza fornite dal ministero e dalla diocesi. Gli ambienti sono stati predisposti perché ogni partecipante prenda posto a distanza di sicurezza dalle altre persone. Nelle messe festive ci sarà un servizio di accoglienza per favorire l’ordinata partecipazione.
Ai fedeli è chiesto:
– di partecipare indossando la mascherina senza filtro
– di fare attenzione a non creare assembramenti all’arrivo e all’uscita, tenendo la distanza di 1,5 metri.
– di sanificarsi le mani con il distributore di gel predisposto all’ingresso.
– di prendere posto nei posti preparati e non altrove, né spostare sedie o altro
– di astenersi dal partecipare a chi presenta sintomi influenzali o temperatura corporea superiore ai 37,5 gradi centigradi o infine a chi sia stato in contattano persone positive al COVID-2 nei giorni precedenti

Per la distribuzione dell’Eucarestia, ci si comporterà così: i fedeli rimarranno al loro posto passerà il ministro ( sacerdote o accolito ) dopo essersi santificato le mani e aver indossato la mascherina. Si chiede a chi desidera ricevere la comunione di rimanere al proprio posto, in piedi, agli altri di sedersi. La comunione verrà distribuita esclusivamente sulla mano, il fedele si preparerà con le mani ben aperte, in odo che il ministro possa dare l’ostia senza toccare le mani.

Chi non possa partecipare o ritenga prudente ancora non partecipare alla Messa, può seguire la celebrazione attraverso i mezzi di comunicazione come fatto finora.

I commenti sono chiusi