25 Novembre – Assemblea di zona e cena condivisa

Un’ esperienza nuova per la nostra Chiesa : Siamo tutti invitati

” Ciascuno li udiva parlare la propria lingua ” . L’otto luglio scorso il nostro Vescovo Matteo ha inviato a tutti noi la sua seconda lettera pastorale che porta proprio questo titolo tratto dagli Atti degli Apostoli. Ancor prima di leggere la lettera, capiamo dal titolo stesso che il Vescvo vuole invitarci a “rimodellare” la nostra Chiesa ad immagine della Pentecoste : lo Spirito, che scende sui primi discepoli come fuoco potente, li raccoglie nell’unità, e dona loro la capacità di annunciare il Vangelo a tutti i popoli della terra, in modo che ogni uomo possa sentire questo annuncio in un linguaggio a lui comprensibile. E’ questo il modello a cui dobbiamo riferirci per il innovamento della nostra Chiesa, rinnovamento di cui sentiamo tanto il bisogno. Lo spirito ci chiede di trovare nuove strade perché il nostro annuncio sia credibile, e possa arrivare a tanti…… a tutti, e per questo deve essere fatto in un linguaggio nuovo, che sia comprensibile agli uomini del nostro tempo, adatto alle loro speranze come alle loro sofferenze. Per fare questo, dobbiamo vivere la comunione fra di noi: lo facciamo già, da sempre, ma dobbiamo farlo ancora di più, allargando la nostra comunione anche oltre la parrocchia, alle altre parrocchie e alle altre realtà cristiane che esistono. 
Per questo il Vescovo, dopo lunga riflessione insieme a tanti collaboratori, ha suddiviso la diocesi in “zone pastorali”. Ecco come sono definite nella sua lettera : ” la zona pastorale” è un territorio nel quale ogni parrocchia e realtà pastorale sono soggetti in una rete di comunione, di fraternità e dove tutti possono portare il loro originale e specifico contributo, fosse solo quello di esistere e pregare assieme. Non dunque una grande parrocchia che abolisce le antiche parrocchie, piuttosto una rete di collaborazione fra le realtà che già esistono, per affrontare insieme le sfide dell’annuncio del Vangelo oggi e della vita delle nostre chiese.
Per capirne di più siamo tutti invitati a partecipare ad un momento di “partenza” ufficiale della nostra zona di Castel San Pietro: un’assemblea plenaria a cui parteciperanno tutti… proprio tutti,, i cristiani della nostra zona. Dopo un momento iniziale di preghiera e di introduzione, ci si dividerà in sottogruppi per poter condividere insieme valutazioni, sogni, progetti per il futuro delle nostre chiese. Tutti possono parlare, e sarà importante quello che ognuno avrà da dire!  
La convocazione è fissata per domenica 25 Novembre nel tardo pomeriggio. Il luogo e l’orario preciso verranno comunicati appena possibile, una commissione costituita appositamente sta lavorando per organizzare l’evento in modo che sia possibile a tutti partecipare al meglio. Intanto invitiamo tutti a prevedere la propria partecipazione……. lasciamoci “stuzzicare” dalle novità che lo Spirito suscita sempre per guidare la Chiesa che cammina nel mondo!

L’Assemblea si concluderà alle 19,30 con la cena insieme, dove condivideremo ciò che ognuno avrà portato

                                                                                          DON LUCA

I commenti sono chiusi